Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Aperte le procedure per la preiscrizione presso i corsi della formazione superiore in Italia per studenti internazionali

universitaly_ok

Si informa che sono state aperte le procedure per la pre-iscrizione degli studenti internazionali (inclusi gli studenti con cittadinanza non dell’Unione Europea) presso le istituzioni accademiche italiane, tramite il portale Universitaly.

 

Alla prima registrazione al portale, il sistema genera automaticamente il codice fiscale provvisorio per il richiedente. Le informazioni per l’assegnazione del codice fiscale definitivo sono disponibili al seguente link: https://ambsarajevo.esteri.it/it/servizi-consolari-e-visti/servizi-per-il-cittadino-italiano/codice-fiscale/.

 

Per ulteriori informazioni (di carattere generico) sul sistema italiano di formazione superiore, si invita a consultare il sito ufficiale del Ministero dell’Università e della Ricerca

L’elenco delle istituzioni di alta formazione è disponibile anche tramite Universitaly.

Per ulteriori informazioni sulla procedura di pre-iscrizione, si rinvia alla circolare reperibile sul portale Universitaly. Si ricorda che la preventiva accettazione da parte dell’ateneo non conferisce alcun diritto all’ottenimento del visto per studio (vedi sotto).

 

L’Associazione Uni-Italia può supportare i candidati stranieri ai corsi offrendo servizi di orientamento e di assistenza, anche per quanto riguarda la procedura attraverso Universitaly. Si rinvia in proposito al sito dell’Associazione e all’indirizzo mail info@uni-italia.it .

 

In caso di dubbi, si prega di scrivere all’indirizzo mail: culturale.ambsarajevo@esteri.it.

 

Il visto di studio

Per le informazioni sulle procedure di rilascio di visto e la documentazione necessaria, si invita a consultare l’apposita sezione di questo sito Internet.

 

Si attira l’attenzione sui seguenti requisiti:

  • Lo studente deve allegare tutta la documentazione richiesta dall’ateneo selezionato, ai fini della valutazione dei titoli stranieri (tra l’altro: le traduzioni, le legalizzazioni, supplemento al diploma di laurea, attestato esami superati, dichiarazione di valore…);
  • La documentazione richiesta in sede di perfezionamento della procedura di immatricolazione dovrà essere consegnata direttamente dallo studente alle autorità accademiche, secondo le modalità e la tempistica stabilite da ciascuna istituzione;
  • Le copie originali dei diplomi e dei certificati, redatti in lingua locale, devono essere legalizzati tramite Apostille e tradotti in italiano da un traduttore giurato. Anche la predetta traduzione deve essere munita di Apostille;
  • Il Certificato attestante gli esami superati rilasciato dalla competente Università, nonché per ogni disciplina, i programmi dettagliati per il conseguimento dei titoli predetti. Lo studente può verificare con l’Ateneo prescelto, se e per quali lingue straniere sia o meno esonerato dal tradurre tale certificato. Gli studi (esami e crediti) già compiuti possono essere attestati dal Diploma Supplement, ove adottato.
  • Lo studente ha l’obbligo di produrre la documentazione che l’istituzione ritenga acquisire ai fini della valutazione del titolo estero, con riferimento a; eventuali traduzioni, legalizzazioni, Supplemento al diploma, certificati degli esami, dichiarazioni di valore o altra attestazione utile al fine di verificare gli elementi del titolo estero.

 

Per ulteriori informazioni inerenti alla Dichiarazione di valore, si rinvia alla apposita pagina di questo sito.