Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

BOSNIA ERZEGOVINA PRIMA RASSEGNA DEI FUMETTISTI ITALIANI IN BOSNIA ERZEGOVINA

Data:

03/10/2019


BOSNIA ERZEGOVINA PRIMA RASSEGNA DEI FUMETTISTI ITALIANI  IN BOSNIA ERZEGOVINA

Sarajevo, 3 ottobre 2019. L’Ambasciata d’Italia a Sarajevo è lieta di annunciare la I Rassegna dei Fumettisti italiani in Bosnia Erzegovina, che dal 4 al 6 ottobre porterà nei due principali Festival Internazionali del fumetto della Bosnia Erzegovina, il “Deveta dimenzija” di Banja Luka giunto alla II edizione, ed il “MOSTRIP” di Mostar giunto alla IV edizione, alcuni tra i più importanti disegnatori ed esponenti del mondo del fumetto in Italia.

Venerdì 4 ottobre alle ore 20:00 presso la Kamena kuca di Tvrdjava Kastel di Banja Luka saranno inaugurati i lavori di Fabio Celoni, disegnatore di Dylan Dog che presenterà una mostra di 60 suoi disegni ed illustrazioni, e della fotografa Marika Dalloco, che porterà il progetto fotografico “Life in a Sketch”, un viaggio nei retroscena della produzione fumettistica, ispirato ai contenuti di una sua precedente monografia.

Sabato 5 ottobre a partire dalle 12:30 sarà invece possibile incontrare al Centro Culturale Hrvatski Dom Herceg Stjepan Kosaca i disegnatori della Sergio Bonelli Editore Marco Mastrazzo, Giuseppe Candita, Roberto Disio, Gianni Sedioli, Alessandro Bocci, e lo sceneggiatore Giancarlo Marzano. Quale parte integrante della loro partecipazione, i fumettisti parteciperanno ad iniziative pubbliche tra cui progetti e workshop con i bambini delle scuole locali.

Nell’ambito della VII Stagione della Cultura Italiana in BiH, l’Ambasciata è orgogliosa di invitare esponenti di un’eccellenza italiana apprezzata in tutto il Paese, come dimostrano la diffusione ed il successo di fumetti italiani come Alan Ford, Tex Willer e Dylan Dog. In tale prospettiva, l’iniziativa mostra le potenzialità della collaborazione tra l’Italia ed i principali esponenti del mondo culturale-artistico bosniaco erzegovese. In particolare, le due rassegne offriranno spazi di incontro e ricerca di nuove opportunità di cooperazione tra gli autori italiani e quelli locali, alcuni dei quali vantano collaborazioni con importanti case editrici internazionali.

Tutti gli eventi sono ad ingresso libero, appassionati e tutti i cittadini sono invitati a partecipare!


790