Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

VIVO D’ARTE – CONCORSO-PREMIO DEDICATO AI GIOVANI ARTISTI ITALIANI RESIDENTI STABILMENTE ALL’ESTERO

Data:

13/03/2019


VIVO D’ARTE – CONCORSO-PREMIO DEDICATO AI GIOVANI ARTISTI ITALIANI RESIDENTI STABILMENTE ALL’ESTERO

Sarajevo, 12 marzo 2019. L’Ambasciata d’Italia a Sarajevo è lieta di annunciare l’apertura del bando per la partecipazione al concorso-premio “Vivo d’arte”, il cui obiettivo è valorizzare la creatività ed il talento dei giovani artisti italiani residenti stabilmente all’estero. L’iniziativa è stata ideata dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale italiano, in collaborazione con la Fondazione Romaeuropa ed il Museo d’Arte di Bologna (MAMbo), per creare una rete dei giovani italiani all'estero e valorizzarne la creatività ed il talento.

Gli artisti dovranno proporre un progetto che esprima in chiave contemporanea il tema del dialogo con la cultura del paese ospitante. Il vincitore svolgerà un periodo di residenza presso il MAMbo, durante il quale realizzerà la sua opera, che potrà entrare a fare parte della Collezione Farnesina. Sono previste due distinte sezioni del premio: una dedicata alle arti performative (musica, teatro, danza contemporanee), l'altra alle arti visive (arti figurative, scultura, video arte).

Per essere ammessi al concorso, ai partecipanti dovranno:

a) essere di nazionalità italiana;

b) essere iscritti all'AIRE da almeno due anni alla data di scadenza del bando;

c) non avere compiuto i 36 anni di età alla data di scadenza del bando;

d) essere comprovati artisti operanti nei settori specifici del teatro, della danza o della musica contemporanee nell'accezione più estesa del termine.

La scadenza per l’invio del progetto è fissata al 31 marzo 2019 (alle 23.59 ora italiana)

Per maggiori informazioni consultate il bando:

https://www.esteri.it/mae/it/servizi/italiani-all-estero/vivo-d-arte-concorso-per-giovani-artisti-italiani-all-estero.html


744