Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Commemorazione dei giornalisti italiani della RAI di Trieste Dario D’angelo, Marco Luchetta e Alessandro Ota (Mostar, 28 gennaio 2019)

Data:

29/01/2019


Commemorazione dei giornalisti italiani della RAI di Trieste Dario D’angelo, Marco Luchetta e Alessandro Ota (Mostar, 28 gennaio 2019)

Sarajevo, 29 gennaio 2019. Ieri mattina ha avuto luogo a Mostar la commemorazione dei tre giornalisti della Rai di Trieste Dario D’Angelo, Marco Luchetta e Alessandro Ota, uccisi da una granata mentre giravano un servizio sui bambini vittime della guerra in Bosnia Erzegovina. La cerimonia si è svolta in contemporanea con la commemorazione organizzata anche a Trieste, in occasione del 25mo anniversario della loro scomparsa.

Nel deporre una corona di fiori sotto la targa posta sul luogo dell’attacco, l’Amb. Nicola Minasi ha ricordato il sacrificio di tre giovani uomini caduti per raccontare l’insensatezza della guerra e le sofferenze dei bambini, prime vittime innocenti. Il loro insegnamento, a 25 anni di distanza, richiama con sempre maggiore forza l’importanza di guardare ai bisogni dei cittadini, a partire dai più deboli, per costruire un futuro basato su responsabilità e spirito di riconciliazione.

L’Amb. Minasi ha concluso ringraziando il Sindaco di Mostar Ljubo Bešlić, l’OSCE, la Delegazione Europea, i media e i tanti cittadini che si sono uniti nel ricordo dei tre giornalisti. Tra questi, i bambini dell’orfanotrofio “Dječiji dom Mostar”, che hanno lasciato un fiore a fianco della corona.


733