Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Riapertura al pubblico del Municipio di Sarajevo

Data:

09/05/2014


Riapertura al pubblico del Municipio di Sarajevo

COMUNICATO STAMPA


“La riapertura al pubblico del Municipio di Sarajevo, la Vijećnica – incendiata, col suo inestimabile patrimonio di libri e cultura, durante l’assedio della città -, rimargina una ferita aperta nella coscienza del mondo. La Vijecnica torna oggi, giorno dell’Unione Europea e grazie al contributo dell’Unione Europea e dei suoi Stati Membri, ad essere l’emblema della ricchezza culturale della Bosnia e, soprattutto, un simbolo di speranza per il futuro.”


Sarajevo, 9 maggio 2014: Lo ha detto l’Ambasciatore d’Italia in Bosnia Erzegovina, Ruggero Corrias, in occasione della Cerimonia di riapertura del Municipio di Sarajevo - che ospita anche la Biblioteca Nazionale e Universitaria della Bosnia Erzegovina, incendiata con il resto dell’edificio nel 1992, insieme ad un archivio di inestimabile valore.

L’Italia e’ da sempre impegnata nella tutela e nella salvaguardia del patrimonio artistico e culturale dell’umanità sia a livello multilaterale – a favore della piu’ ampia attuazione dei principali strumenti giuridici internazionali, in primis le Convenzioni UNESCO – sia nei rapporti bilaterali.

In Bosnia Erzegovina, l’Italia ha contribuito a ricostruire simboli della storia bosniaca distrutti dalla guerra, come lo Stari Most (“Ponte Vecchio”) di Mostar, e, recentemente, ha offerto l’assistenza dei suoi migliori esperti per la valutazione dei danni arrecati agli Archivi Nazionali della Bosnia Erzegovina dall’incendio appiccato durante le manifestazioni di piazza dello scorso febbraio.



Municipio di Sarajevo foto


243